Nessun cambiamento per i cittadini Italiani durante le negoziazioni per la Brexit

Il 29 marzo 2017 il premier britannico, Theresa May, ha attivato la procedura per l’uscita dall’Unione Europea (anche chiamata Brexit), giorno in cui per la prima volta nella storia è stato ufficialmente invocato l’ articolo 50 del trattato di Lisbona.

In seguito alla decisione presa dal governo e dal Parlamento britannico, inizieranno le negoziazioni per determinare nuove regole e rapporti internazionali tra il Regno Unito e l’Unione Europea. Durante i due anni di negoziazioni, potrebbe essere rivisto anche il patto sulla libera circolazione delle persone che fino ad ora permetteva ai cittadini dell’Unione Europea di potersi spostare verso il Regno Unito senza alcun tipo di permesso.

Cosa ha cambiato il 29 Marzo per gli italiani nel Regno Unito?

Nessun cambiamento è stato ufficialmente adottato dal governo britannico. Pertanto, i cittadini italiani attualmente residenti o in viaggio verso il Regno Unito non sono chiamati dal governo britannico a ufficializzare in alcun modo il loro stato di residenza o cittadinanza.

Cosa dice l’articolo 50?

L’articolo 50 dice che ogni stato appartenente all’Unione Europea può decidere di uscirne conformemente alle sue norme costituzionali. Se decide di farlo, deve informare il Consiglio europeo della sua intenzione e negoziare un accordo sul suo ritiro, stabilendo le basi giuridiche per un futuro rapporto con l’Unione Europea.

L’accordo deve essere approvato da una maggioranza qualificata degli stati membri e deve avere il consenso del parlamento europeo. I negoziatori hanno due anni a disposizione dalla data in cui viene chiesta l’applicazione dell’articolo 50 per concludere un accordo, ma questo termine può essere esteso. Se in un momento successivo lo stato che ha lasciato l’Unione vuole rientrare deve ricominciare le procedure di ammissione. Nessuno stato aveva finora mai invocato l’articolo 50 per lasciare l’Unione Europea.

Come rimanere aggiornati

Nel momento in cui verranno presi nuovi accordi con l’Unione Europea per regolare l’accesso e la permanenza all’interno del Regno Unito dei cittadini provenienti da nazioni dell’Unione Europea , le autorità italiane in Gran Bretagna emetteranno eventuali direttive che i cittadini italiani potranno seguire per entrare o confermare la loro permanenza nel Regno Unito. Il COMITES di Londra si prende l’impegno di tenere i cittadini tempestivamente informati.

Per maggiori informazioni consultare il sito dell’Ambasciata dItalia a Londra:

http://www.amblondra.esteri.it/ambasciata_londra/it/informazioni_e_servizi/brexit

Posted in BREXIT, Notizie Comunità italiana and tagged , , , , .